Il cammino di preparazione al matrimonio durante la Santa Pasqua 2018

Negli ultimi anni abbiamo assistito ad un netto cambiamento sociale per ciò che riguarda i matrimoni e la nascita di nuclei familiari. La Chiesa, sempre a passo con i tempi, ha scelto di intervenire per dare supporto e per fornire quella giusta direzione affinché si possano abbattere tutte le paure e le incertezze che segnano questi tempi. Partendo da “Amoris Laetitia” di Papa Francesco, Mons. Gerardo Antonazzo ha scelto, per il periodo liturgico della Pasqua 2018, di invitare alle ricorrenze religiose, le coppie della pastorale familiare, affinché partecipino attivamente alla vita ecclesiastica, ritrovando in essa un sostegno e un conforto costante. Il Vescovo della Diocesi di Sora, Mons. Gerardo Antonazzo, ha indicato le ventotto coppie della pastorale familiare, che dovranno, durante l’anno liturgico, riunirsi per affrontare le proprie paure, o anche le proprie gioie, affiancati sempre da un moderatore ecclesiastico.

Mons. Gerardo Antonazzo, nella lettera pastorale per la Pasqua 2018 si rivolge inoltre anche alle coppie come futura famiglia, in quanto la fecondità è per la Chiesa, la totalità dell’amore. Non esiste niente di più prezioso e profondo dell’accogliere una nuova vita. Dio ha donato all’uomo la gioia di diventare padre e padre e non si può prescindere da questo. Bisogna abbattere le paure, vivere maggiormente la vita a pieno, nel rispetto costante verso il prossimo e nella continua fede verso il Signore.  L’Amoris laetitia non prende in considerazione la famiglia «mononucleare», perché è ben consapevole della famiglia come rete di relazioni ampie.

Infine Mons. Gerardo Antonazzo, con la lettera pastorale di Pasqua 2018, affronta il tema delle paure e delle angosce che fanno parte della società attuale che colpiscono soprattutto i più giovani. Si rivolge alle coppie di fidanzati, per spingerli verso il cammino di preparazione al matrimonio, e accompagna anche i neo sposi nei primi anni di vita matrimoniale che possono trovarsi di fronte a situazioni complesse e in casi più gravi a vere e proprie crisi coniugali. La lettera pastorale del Vescovo di Sora si rivolge anche a coloro che soffrono per la separazione coniugale, ad esempio i figli, e vale pertanto la pena riprendere un’affermazione di Papa Francesco ne Amoris Laetitia: “Il divorzio è un male, ed è molto preoccupante la crescita del numero dei divorzi. Per questo, senza dubbio, il nostro compito pastorale più importante riguardo alle famiglie è rafforzare l’amore e aiutare a sanare le ferite, in modo che possiamo prevenire l’estendersi di questo dramma nella nostra epoca”.

 

La vita coniugale secondo la Chiesa: il messaggio del Vescovo Gerardo Antonazzo

Il matrimonio e la famiglia sono da sempre un dono di Dio, cuore della Chiesa e pertanto anche della Società. Il progetto di Dio risiede nella possibilità che viene concessa all’uomo di poter incontrare l’amore, coronandolo con la consacrazione del matrimonio e successivamente della famiglia. In ciò si manifesta l’amore di Cristo che redime l’uomo. Tuttavia, tale bene viene costantemente minacciato dall’attuale società che incute, soprattutto nei più giovani, la paura costante dell’amore coniugale, tanto da sfuggirne. E’ per tale motivo che il Vescovo Antonazzo, ha scelto di divulgare con la pastorale familiare della Diocesi di Sora, (soprattutto in occasione della Santa Pasqua 2018), un messaggio positivo e di conforto verso le coppie di fidanzati che potranno presto diventare sposi, e verso le coppie già sposate che devono affrontare le problematiche quotidiane della vita coniugale.

Mons. Gerardo Antonazzo, all’interno della lettera di Quaresima- Pasqua 2018, ha affrontato il tema del cammino coniugale e familiare, affinché la Chiesa possa tramandare con il messaggio di Dio, ciò che ci viene offerto e che per tale motivo deve essere colto. Il cammino coniugale è un’opportunità che permette di seguire ciò che Dio ha seminato nella nostra vita. E’ premura della Diocesi di Sora e del Vescovo Antonazzo, integrare alla pastorale familiare della Chiesa, attraverso iniziative e attenzioni particolari verso le coppie, ed è proprio per tale motivo che le coppie parrocchiali saranno ospiti principali durante le celebrazione dell’intero periodo di Quaresima, della Pasqua 2018.

Durante il periodo liturgico di Pasqua 2018, la Diocesi di Sora invita le ventotto coppie di sposi che stanno seguendo la formazione della pastorale familiare, a partecipare alla celebrazione del Rito del mandato. Sei coppie tra le  ventotto, verranno inoltre indicate per partecipare attivamente alla celebrazione della Messa “In Coena Domini”. La missione della Chiesa di Sora è di far sedere ad un tavolo le diverse coppie affinché riescano a condividere le proprie esperienze facendone tesoro, e aiutando le altre, soprattutto le neo-coppie con meno esperienza coniugale, a risolvere le eventuali problematiche.