Bruno Mafrici su restyling e Milano Digital Week 2021

Grazie all’evoluzione costante e repentina delle tecnologie digitali, il mondo dell’ufficio è quello che sta vivendo i cambiamenti più visibili e concreti. Connessioni più veloci, realizzazione di operazioni un tempo impossibili anche solo da pensare hanno permesso un importante cambio di passo nel mondo del lavoro. Proprio l’ambiente professionale è quello che, negli ultimi anni, ha conosciuto l’evoluzione più importante, con l’ufficio ad essere al centro di questo cambiamento. Infatti, la disposizione fisica degli spazi di lavoro si sta adattando alle nuove modalità nell’esplicare la propria attività professionale diventando, allo stesso tempo, uno stimolo per il cambiamento e per la promozione di nuove forme di interazione. Pertanto, design e architettura sono le discipline essenziali, in grado di favorire il continuo restyling degli ambienti di lavoro e dell’ufficio in particolare.

Sulla base di queste premesse, nel blog di Bruno Mafrici, imprenditore di Milano, abbiamo letto questo interessante approfondimento sul convegno, organizzato in occasione della Milano Digital Week 2021, dal tema “Workspace: Riprogettare l’ufficio di domani”, sulla scia di “2021 Progettare la Nuova Ospitalità”, che si era svolto a metà gennaio. L’intervento di diversi professionisti, ha permesso ai partecipanti di poter prendere consapevolezza della questione, tenendo in considerazione i differenti aspetti. Pertanto, sono intervenuti imprenditori, ricercatori, politici e analisti, senza dimenticare la presenza di alcuni architetti, specializzati in progettazione di uffici.

Dopo l’introduzione del tema del convegno, partendo dalla riflessione quanto mai attuale “lavoro in presenza o da remoto?”, il convegno si è intrattenuto su quello che sarà “l’ufficio di domani”, cioè “soprattutto luogo di incontro dove generare nuove idee, sicuro ed efficiente, ma anche piacevole e attrattivo, mentre il lavoro individuale potrà continuare a essere svolto da remoto”. In questa prima parte del convegno, i temi più dibattuti sono stati i seguenti: i nuovi tempi, spazi e modi di lavoro, senza però favorire l’isolamento domestico; i vantaggi economici, ambientali e in tema di sostenibilità, in relazione allo smart working; il comparto dell’arredamento, come tema centrale in grado di favorire questa evoluzione; “l’ibridazione digitale dei luoghi di lavoro e l’importanza di coniugare tecnologia, dati e insight per seguire le nuove necessità emergenti”. La seconda parte del summit online, invece, ha dato spazio agli architetti che, grazie  alla messa a punto di progetti innovativi, stanno rivoluzionando l’ambiente dell’ufficio. In questa seconda tranche, invece, i temi fondamentali sono stati: la pandemia “da difficoltà ad opportunità”, perché “se lo smart working è per ora una costrizione, in futuro sarà un vantaggio da sfruttare per aziende e lavoratori”.

Dunque, come abbiamo avuto modo di leggere sul blog di Bruno Mafrici, all’orizzonte si staglia la necessità di ripensare allo spazio dell’ufficio, in termini di efficienza ed adeguatezza; l’importanza che l’ufficio nasconde, nonostante la pandemia allontani i lavoratori da questo luogo simbolo, ma esso resta “lo spazio fisico che ha il potere di favorire incontri casuali, scambi di idee e confronti inaspettati”; un’analisi degli stili di vita attuali, in modo da progettare edifici sempre più innovativi; edifici come “social network”, di grandi dimensioni, ma “i luoghi di lavoro del futuro saranno più flessibili, avranno un’atmosfera più personale e saranno più attenti all’individuo”; la progettazione dei nuovi edifici, che dovranno promuovere la collaborazione e incoraggiare l’emersione dei nuovi talenti, perché i processi di lavoro siano più efficienti e tecnologicamente supportati al meglio. A conclusione del convegno, è stato presentato un Case History, che ha illustrato ai partecipanti un concreto progetto per la città di Milano, in grado di perseguire efficienza ed ecosostenibilità, al fine di guardare in modo nuovo al mondo della progettazione degli uffici. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...