L’assunzione zinco è in grado di ripristinare i valori normali?

Lo zinco è un minerale coinvolto nel metabolismo di carboidrati, lipidi, proteine ed acidi nucleici. Nell’organismo di un individuo adulto sono presenti circa di 2 grammi di zinco, una quantità piuttosto ridotta.

Questo minerale è necessario per il funzionamento degli ormoni tra cui l’insulina, l’ormone della crescita, gli ormoni tiroidei e gli ormoni sessuali. E’ inoltre fondamentale per il benessere delle membrane cellulari e per la divisione cellulare.

L’importanza delle funzioni cui questo minerale assolve fa comprendere che qualora si andasse incontro a carenza di zinco bisognerebbe comprenderne le cause ed agire per il suo corretto ripristino. Inoltre, è necessario ricordare come lo zinco non sia uguale all’ossido di zinco. Quest’ultimo si trova nel minerale della zincite ed ha ottime proprietà antinfiammatorie.

Cause della carenza di zinco

Ciascun individuo potrebbe andare incontro ad episodi di carenza di zinco dovuti a diverse cause. Tra queste si annovera l’alcolismo cronico, responsabile del cattivo assorbimento dello zinco, dato che l’alcool ha la proprietà di liberare il fegato dallo zinco depositato, eliminandolo attraverso le urine.

La causa più comune di carenza di zinco è l’alimentazione. Ci sono alcune componenti tra cui il calcio, il ferro, il rame oppure determinati cereali crudi che hanno la capacità di portare ad un cattivo assorbimento dello zinco da parte dell’intestino.

Altri ostacoli al cattivo assorbimento dello zinco potrebbero essere i farmaci ed il fumo. I primi e in particolare quelli corticosteroidi, antidepressivi e diuretici, sono capaci di abbassare il livello di zinco in maniera determinante, mentre il fumo potrebbe portare a carenza di zinco in quanto la sigaretta produce un minerale tossico che può interferire con la capacità dell’organismo di utilizzare lo zinco.

Ripristinare i valori di zinco con l’alimentazione

Chi va incontro ad episodi di carenza di questo minerale dovrebbe lavorare sulla propria alimentazione, scegliendo cibi che sono ricchi di zinco. Prima di tutto sarebbe preferibile decidere di consumare degli alimenti naturali e biologici, dunque poco lavorati e privi di eccessive quantità di prodotti chimici.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...